Cervaro della Sala-Castello della Sala

CASTELLO DELLA SALA

Lo splendido Castello della Sala, la prestigiosa tenuta umbra appartenente alla Famiglia Antinori, sorge su un promontorio dell’Appennino Umbro, ad appena 18 chilometri dalla storica città di Orvieto. Un luogo di incredibile bellezza e fascino, che da decine di anni rappresenta il cuore della produzione dei migliori vini bianchi targati Antinori. È infatti la primavera del 1979 quando al Castello arriva Renzo Cotarella, un giovane agronomo che in meno di dieci anni realizzerà i vini simbolo della tenuta. In quegli anni si comincia subito a portare avanti un ambizioso progetto di riqualificazione varietale, mirato a ottenere vini bianchi dotati di maggiore personalità rispetto a quelli prodotti nell’area dell’Orvieto Classico. Si lavora sullo chardonnay e si approfondiscono le conoscenze sul grechetto. La ricerca di un grande vino che si affermi per carattere e personalità diviene quasi un’ossessione. È così che dopo una serie di annate deludenti, con la stagione del 1985 nasce il “Cervaro della Sala”, al momento in assoluto uno dei vini italiani più conosciuti e apprezzati al mondo. La tenuta si estende su una superficie complessiva che arriva a coprire cinquecento ettari, dei quali 140 sono al momento impiantati a vigneto. Tra i 200 e i 450 metri sul livello del mare, su terreni argillosi ricchi di fossili e di minerali, oltre alle varietà di chardonnay e grechetto sono coltivate anche piante di procanico, sauvignon blanc, pinot nero, semillon e traminer. Uve che sono lavorate nella moderna e avanguardistica cantina, costruita nel 2005. Dalla vinificazione, durante la quale è posta particolare attenzione al controllo della temperatura, si arriva all’invecchiamento, solitamente svolto nelle storiche cantine medievali collocate trenta metri sotto il castello. Da tutto ciò nascono vini come il “Cervaro della Sala” e il “Muffato della Sala”, il “Conte della Vipera” e il “Bramìto”, il Pinot Nero e il “San Giovanni della Sala”. Etichette, quelle che recano sovraimpresso il nome del “Castello della Sala”, che non hanno ormai bisogno di grandi presentazioni, e che rientrano di diritto tra quelli che sono i migliori vini italiani.

Categorie: , Tag: , Product ID: 1648

Descrizione

Zona di produzione:
                                            Umbria    igt
Produttore: Antinori
Riconoscimento: IGT
Vitigni utilizzati: chardonnay 90%, grechetto 10%
Gradazione alcolica: 12,5 % vol
Temperatura di servizio consigliata: 10/12 °C
Abbinamento con i cibi:
primi di pesce , primi di terra , secondi di pesce , secondi di terra
Bicchiere consigliato:

Bicchiere ampio di cristallo o mezzo cristallo.
Confezione: Bott. da 0,750 lt.

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Giallo paglierino intenso, al naso regala sensazioni di camomilla, miele e di pietra focaia. Un profilo olfattivo di grande fascino, che introduce ad un assaggio dalla spiccata verticalità e sapidità, capace di conservare lo stile mediterraneo che da sempre lo contraddistingue. Al palato risulta infatti salino, fresco, con note vanigliate e leggermente burrose che si fondono elegantemente a sentori di frutta esotica e di agrumi.

ABBINAMENTI

A tutto pasto, si esalta con innumerevoli e ricche preparazioni di mare. Da provare anche su primi e secondi a base di tartufo.

UMBRIA BIANCO IGT “CERVARO DELLA SALA” 2016 – CASTELLO DELLA SALA: PERCHÉ CI PIACE

Uno dei più famosi ed importanti vini bianchi italiani, il cui nome deriva dalla nobile famiglia proprietaria del Castello nel corso del XIV secolo: I Monaldeschi della Cervara. Nato nel 1985 e commercializzato a partire dal 1987, da sempre esprime il meglio dello chardonnay in assemblaggio con il più tipico dei vitigni della zona, il grechetto. Lasciato maturare per circa sei mesi in barrique ed affinare in bottiglia per un anno, l’Umbria Bianco IGT “Cervaro della Sala” del Castello della Sala è vino che spicca per eleganza e per profondità, dove freschezza e morbidezza si incontrano in un equilibrio unico.

 

Brand